Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

lunedì 31 maggio 2010

I love this book!


Schiacciata all'olio


La schiacciata all'olio, per me, è la compagnia di una vita... Abbiamo iniziato a conoscerci con i primi denti, ossia, quando ancora piccola mi veniva data per tenermi buona nel passeggino mentre la mamma finiva di fare la spesa... Da lì ad oggi la storia è lunga e costellata di numerosi tentativi per trovare quella che fosse veramente lei...
Questo mi pare un ottimo risultato. La ricetta viene da un libro e da una foodwriter che adoro. Forse vi ho già parlato della mia passione per Tessa Kiros o, forse no... Fatto sta che se mi dicessero di portare un unico libro di cucina su un'isola deserta, porterei sicuramente uno dei suoi capolavori. Tutto sta nello scegliere quale... :)
Ho realizzato tantissime sue ricette e non ce n'è mai stata una che fosse errata nel procedimento o non buona. Insomma, una vera e propria garanzia! Soprattutto in tempi in cui foodwriter patinate iniziano a fare cilecca... Chi? Si dice il peccato, ma non il peccatore... ;)


SCHIACCIATA ALL'OLIO

Ingredienti per una teglia di 30 x 40 cm
  • 25 g di lievito di birra
  • 310 ml di acqua tiepida
  • 500 g di farina "0"
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • un pizzico di zucchero
  • sale
  • olio
Metti il lievito sbriciolato, il pizzico di zucchero e l'acqua tiepida in una ciotola capiente.
Aggiungi la farina e il sale setacciati e inizia a mescolare. Aggiungi 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Impasta per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Se necessario aggiungi ancora un po' di farina e acqua.
Copri l'impasto con un canovaccio e fai lievitare in un posto caldo per circa un'ora e mezzo.
Successivamente, stendi la schiacciata nella teglia (precedentemente unta con un po' d'olio), copri e lascia lievitare ancora per 30 - 60 minuti. A questo punto, premi il pollice nella pasta per formare "degli avvallamenti". Spennella la superficie della schiacciata con olio extravergine d'oliva e cospargi con un po' di sale. Inforna a 200° gradi per circa 30/40 minuti. Taglia a strisce e servi calda.

La ricetta è tratta da "Twelve - A Tuscan Cook Book", di Tessa Kiros, ed. Murdoch Books.

30 commenti:

Chiaretta ha detto...

Uhhh, quanti ricordi, ho passato tutte le mie estati (dai 5 ai 15 anni) in Toscana all'Isola d'Elba e questa schiacciata la compravo ogni mattina per mangiarla in spiaggia dopo il bagno!!!
Grazie per la ricetta e per la segnalazione del libro, gentilmente potresti accennarmi che ricette contiene oltre a questa? Mi mancherebbe nella collezione di ricettari!!

Grazie
Chiara

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Tessa Kiros! Mi sembra che ce ne hai parlato come no!! Anche io adoro quei bei libri, anche se ammetto che questo sulla cucina toscana non lo conoscevo.
La focaccia all'olio c'è anche a roma ma credo sia un pochino diversa la nostra è più alta.

Certo che adesso un pochino mi hai messo la curiosità di ssapere il peccatore!

Damiana ha detto...

Anche a me sembra un ottimo risultato.bravissima Carolina e buona settimana!

Alem ha detto...

su Tessa, lo sai, siamo pienamente d'accordo...;)
Ma viene proprio come la schiaccia toscana????

Zasusa ha detto...

quanto mi piace questa focaccia! brava!!

Cris ha detto...

direi che ti è venuta perfetta!ora mi metto anche io alla ricerca di qualche suo libro,grazie per avermela fatta conoscere!:)

Carolina ha detto...

@ Chiaretta: al mare dopo il bagno, esatto!
Il libro si chiama "Twelve", perché è diviso in 12 capitoli che corrispondono ai mesi dell'anno. In ogni capitolo/mese troverai ricette tipiche della cucina toscana che utilizzano i prodotti di stagione o che si è solito preparare in quel periodo dell'anno per via delle ricorrenze come Natale, Pasqua, Carnevale,...
Ah, il libro è in inglese!!!
A presto!

@ Elisa: la nostra non è altissima, anche se poi se ne trovano di tutti i tipi e declinate in ogni modo. Però quella vera non è troppo alta.
Ti scrivo per il peccatore, ok!? ;)
Un bacio!

@ Damiana: grazie mille e buona settimana anche a te!

@ Alem: sì, sì!!! Viene proprio buona!
Lo so bene che piace molto anche a te... :)
Un bacio!

@ Zasusa: semplice, ma buonissima...
A presto!

@ Cris: su Luxury Books ne troverai 2, tutti gli altri (quelli non tradotti) si trovano su amazon.com
A presto!

Juls @ Juls'Kitchen ha detto...

Amore, rispetto e stima per Tessa! dovremmo fondare il fanclub di Tessa, giusto?!?!

Onde99 ha detto...

Io invece sarei curiosa di conoscere anche il peccatore. Puoi scrivermelo in privato, se vuoi... tra l'altro, io stessa avrei bisogno di contattarti in privato, per una cosa un po' delicata: ti disturbo? Io Tessa Kiros non la conoscevo, forse mi sono sfuggiti i post in cui parli di lei... Ma quindi mi stai dicendo che questa ricetta dà vita all'unica vera originale schiacciata toscana? Non parlo di focaccia, parlo proprio di schiacchiata e da fiorentina dovresti sapere cosa intendo!

Fiordilatte ha detto...

eh no signorina! adesso lei apre Gmail e mi scrive il peccatoreeeee :D! dai dai dai dai dai
cmq io la vera schiaccia toscana credo di non averla mai mangiata...le mie conoscenze si limitanto alla focaccia ligure ma temo sia diversa :P
Buona giornata di relax Caro!

Alice ha detto...

questa me la segno assolutamente!!!
grazie!

Carolina ha detto...

@ Juls: onore alla grande Tessa!
:)

@ Onde: sì, dai, scrivimi! Scrivimi!
Non vedo l'ora! Ho così voglia di sentirti... :)
Aspetto...
Un bacio!

@ Fiordilatte: curiosona!
Sì, è un po' diversa da quella toscana...
Ti scrivo su twitter!
Bacio!

@ Alice: te la consiglio proprio...
Buona giornata!

Cey ha detto...

Quanto amo Tessa *_* Ho preso di recente Ricordi in Cucina ed è di una bellezza commovente. Davvero non scherzo solo leggere le dediche alle bambine mi fa venire le lacrime e le ricette sono così belle, pulite, di casa *_* Adesso ho deciso che appena avrò due lire da parte prenderò anche Falling Cloudberries perchè davvero lei è poesia pura. Non mi viene voglia di usare altri libri. Non sarann regalati come prezzo ma sono soldi più che ben spesi.

Onde99 ha detto...

Ti ringrazio, cara: ti ho scritto!

Carolina ha detto...

@ Cey: concordo nel modo più assoluto con te. Su Tessa Kiros con me sfondi una porta aperta! Pensa che è l'unica foodwriter che piace persino alla mia mamma... ;)
Anche "Falling Cloudberries" è splendido... Secondo me non ce n'è uno dei suoi che non lo sia. Io te li consiglio tutti, sarebbero soldi davvero ben investiti! ;)
A presto!

@ Onde: perfetto!
In serata ti rispondo.
Un bacio.

terry ha detto...

Amo anche io la Kiros ed ho Twelve!!! :)
sta schiacciata ti è venuta uno spettacolo!!!

theknittingcowgirl ha detto...

Hai ragione... chi è cresciuto senza la schiacciata????
Ora però me ne hai fatta venire una voglia!!! :-)

the t time ha detto...

ecco, ora mi ritrovo con due voglie: una di schiacciata, l'altra di un libro di tessa kiros. e non ho nessuna delle due cose a portata di mano! ;) vedrò di rimediare in qualche modo. intanto buona settimana a piccola caro!

Carolina ha detto...

@ terry: evviva, un'altra fan di Tessa Kiros!
:)

@ theknittingcowgirl: credo davvero in pochi... ;)
Buona serata!

@ the t time: uh, a te lei piacerebbe da morire... Ma proprio tanto! Se vuoi qualche suggerimento, sai dove trovarmi!
Un abbraccio cara Tiziana. :)

eli cinescopio ha detto...

buonissima accompagnata da tanti salumi e verdurine grigliate!!!
eli :->

Kiss Kiss Anna ha detto...

Lo ammetto...ignorante fino in fondo, io questa Tessa non la conoscevo fino a qualche minuto fà....la cuorisità si è scatenata...corro in libreria....bella la tua schiacciata...mille baci Anna.

Blueberry ha detto...

Troppo buona la schiacciata. Quella che ricorderò sempre come più buona la mangiai nelle Marche circa 3 anni fa...sai tipo bis del bis del bis? Ecco...ero satolla di schiaccia! E la tua ci assomiglia tantissimo...che bel ricordo che mi hai fatto evocare!

Bellissimo blog, ho guardato qualche ricetta ma adesso approfondisco ;-)
baci

the t time ha detto...

carolina, oh sì che lo vorrei qualche suggerimento! anzi, avrei già voluto chiedere, ma poi temevo di essere inopportuna... dunque grazie! mi farà enorme piacere. un abbraccio e buona serata!
t.

Pamirilla ha detto...

Ops, capitata qui.....che blog carino :)
I tempi del passeggino, purtroppo, non li ricordo più tanto bene ma la schiacciata....ah...la schiacciata non si dimentica mai!!!!

vaniglia ha detto...

dunque cara, è da un po' che voglio commentarti, perchè tu mi hai fatto proprio un regalo con questa ricetta!
questo perchè nell'ultimo mese sono passata dalle tue parti almeno tre volte, io che firenze praticamente non l'avevo mai vista. e diciamo la seconda cosa che mi ha colpito dopo quel capolavoro della stazione ferroviara, è stata proprio 'sta schiacciata. solo che (sarà la stanchezza del periodo o la mancanza di cultura gastronomica locale), nonostante abbia pensato "chissà come si fa a cucinarla", non ho avuto nenche il coraggio di cimentarmi in una ricerca della schiacchaita come si deve.
tempo praticamente 2 giorni, e me la ritrovo da te, cucinata, testata, fotografata. non faccio in tempo ad esprimere un desiderio che tu lo hai già avverato!!!
(ma io intanto l'ingrediente di troppo io non l'ho ancora trovato... ;-/)
bacibacibaci

fiOrdivanilla ha detto...

ok, io ho già la mia idea di una food w.che fa cilecca :D shh.

Tessa Kiros.. no, non sapevo fossi una sua fan!! io non la conosco tanto, me la consigli? Che tipo di ricette fa prevalentemente? Di tutte le portate?
E questa focaccia se sembra "veramente lei" ci credo bene ti sia piaciuta! Ed è anche bellissima:)

GuyaB ha detto...

Ehi, ehi! Anch'io voglio sapere il peccatore! E soprattutto il peccato nel dettaglio!!!!

Buona la schiacciata! C'è un forno vicino a casa mia che la fa così buona che il sabato mattina per averla dobbiamo fare almeno mezz'ora di fila! (Ti giuro, arriva fino fuori il negozio!)

cavoliamerenda ha detto...

la stiacciata toscana! =)
se tu consigli un libro di cucina toscana scritto da una che si chiama Tessa Kiros e non Beatrice Salviati o Lapo Romanelli deve proprio valere la pena... =)

Ma ci siamo dati alla pazza gioia con i libri di cucina eh? =) Brava Carolina, hai fatto proprio bene!

PS: Oh Caro, ma chi è questo peccatore!?!

Ale Manjaretti ha detto...

Carolina! Io continuo imperterrita a sperimentare, ma, ahimé, la schiacciata, nell'esilio spagnolo, si è convertita nella mia perpetua croce e delizia: croce, perché NON MI VIENE! Mi sono state mandate ricette di portentose lievitazioni, video, trucchi, ho utilizzato tutte le farine in commercio in Spagna - scarsine, c'è da dirlo -, ci sono stati dei tentativi andati meno peggio, ma la delizia della schiacciata quella che compravo prima di andare a scuola e mettevo sul termosifone, quella che mangiavo al mare, quella che compravo prima di partire per la gita scolastica, quella tagliata a quadratini per i compleanni, quella di cui mi sono sempre ingozzata..macché. Io sono dura e continuo imperterrita..un abrazo

Monique ha detto...

Ciao, piacerissimo di conoscerti.Bel blog davvero, mi sono unita ma mi fermo a scrivere sotto la schiacciata perchè nonostante sia stata adottata dalla Svizzera sono nata a Firenze e anche io sono cresciuta con la schiacciata alla colazione delle 10 e per la merenda.Ne ho fatta una anche io che adoro e non si discosta molto dalla tua.Ancora complimenti e verrò spesso a trovarti!

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio