Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

lunedì 6 settembre 2010

Gradisce un po' di burocrazia inglese?


Smoothie di fichi

Diciamolo chiaramente: cercare casa all'estero non è facile.
La scorsa settimana abbiamo visto cose che francamente non credevo di poter vedere. Come ad esempio, un garage adibito a monolocale alla modica cifra di 265 sterline a settimana. Fate un po' voi il calcolo... E, comunque, abitando a Firenze ne ho sentite tante di storie sugli affitti costosi, ma da queste parti si rasenta la pura follia...
Poi quando si riesce a trovare una cosa vagamente decente a prezzi impensabili per qualsiasi comune mortale, ma che qui sono considerati da morti di fame, inizia la lunga e lenta procedura con l'agenzia.
1) Vi piace la casa? Volete affittarla? Dovete depositare un'offerta ufficiale. Un'offerta? Ma se costa tot e vi abbiamo detto che va bene, cosa dobbiamo offrirvi? No, l'offerta è obbligatoria. Va fatta. È la procedura. Va bene, allora facciamo quest'offerta.
2) È necessario conoscere una persona inglese che garantisca per voi. Ma noi non conosciamo nessuno che possa garantire... Come possiamo fare?
3) Nessun problema. Non conoscete nessuno? Allora, dovete pagare in anticipo 6 mesi d'affitto. "Li mortacci tua!". Espressione uscita proprio così, senza traduzioni e senza pensieri.
4) Abbiamo bisogno di una prova del tuo indirizzo (italiano) vecchia di almeno 6 mesi. ???? Questa me la sono dovuta far ripetere 3 o 4 volte, perché ero convinta di non riuscire a capire bene cosa mi stessero chiedendo. Invece, avevo capito fin da subito. Direi no comment...
5) Abbiamo bisogno di 4 references (2 a testa) che ci confermino che siete due persone affidabili, oneste. No, scusa. Io sarei italiana... Hai presente tutti quei famosi stereotipi: spaghetti, mandolino, mafia, furbetti, ruffiani,...? Ecco, sono veri. E gli ultimi 2 della lista in questo caso potrebbero avere un ruolo rilevante... Ma te lo dico solo così, eh! Diciamo a titolo informativo...
Tanto per la cronaca, una telefonata delle quattro è toccata alla Juls. Alla quale d'ora in poi spetterà una menzione d'onore su Semplicemente Pepe Rosa per aver contribuito all'affitto della "mansardina sui tetti di Londra".
6) Non potete trasferirvi in casa finché non arrivano i soldi sul conto. Concordo. Sì, ma se io ti mostro la ricevuta del bonifico effettuato e ti chiedo cortesemente di farmi entrare con un giorno di anticipo, perché non vorrei dover pagare l'albergo per altre due notti (avendo già pagato l'affitto della casa) tu un pochino di pietà no, eh?! No, loro sono inglesi. E oltre al "niente sesso" anche niente clemenza...

Mentre gli amici trapiantati a Londra ci accoglievano con un "benvenuti nella burocrazia inglese che è peggio di quella italiana", il mio babbo su skype imprecava contro l'ignaro popolo britannico, la regina e i suoi cappellini in tutti i modi...
Noi, francamente, vorremmo solo entrare in casa e riprendere le nostre sane e tranquille abitudini...


 SMOOTHIE DI FICHI

Ingredienti per una persona
  • 2 fichi piccoli (o uno grande)
  • 50 ml d'acqua
  • 5 cubetti di ghiaccio
  • 3 cucchiai abbondanti di yogurt naturale
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
Sbuccia i fichi e mettili nel blender. Aggiungi l'acqua, il ghiaccio, lo yogurt e lo zucchero e frulla fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versa nel bicchiere e servi subito! 

31 commenti:

Simo ha detto...

Mamma mia che roba!!!!!!!!
Dici che neanche uno smoothie così invitante li avrebbe addolciti un pò?
Alla faccia dell'acidità very english........
Buon inizio settimana!!!

kristel ha detto...

Ma quanto mi riconosco in queste descrizioni! A noi sono successe le stesse cose, in Francia sono terribili, devi guadagnare 3 volte tanto il tuo affitto, cosa che non per tutti i santi cristiani é cosi. In Belgio per fortuna sono un po' più cool e quindi non sono cosi severi sulle garanzie da dare. Pero' dai, alla fine quando tutto sarà sistemato sarà una cosa fatta con le vostre mani.
E' da un po' che voglio preparare uno smoothie, questo deve essere delizioso. Un bacione!!

Onde99 ha detto...

Roba da chiodi... Certo, noi, con la nostra cultura di affitti al nero e abusi edilizi, a tutte queste complicazioni non siamo abituati. La tua ricetta dello smoothie vorrei averla letta prima di aver cestinato i fichi che avevo nel frigo, quelli che stavano trasformandosi in marmellata da soli, una volta appurato che per completare l'opera occorreva il mio intervento e che non ne avevo nessuna voglia... Mi sa che lo smoothie era più nelle corde della mia attuale fase di pigrizia!

Juls @Juls' Kitchen ha detto...

Un'ulissea, come direbbe la signora di Panariello!!! così, per riportarti un po' a casa ocn il cuore!
io ho espletato il mio compito, ti ho dipinta come un incorcio tra Marie Curie e Santa MAria Goretti, non ti danno una mansarda con queste reference, una reggia! ti verrò a trovare a Buckingam Palace! :P

Che buopno lo smoothie, so English ma anche so Italian!
Baci

Mirtilla ha detto...

Accidenti che roba! che gli inglesi erano precisini (anche troppo) e con la puzza sotto il naso si sapeva...ma così è troppo! Io mi sarei sentita presa per i fondelli... invece di esser contenti perchè hanno trovato da affittare una casa in questi periodi di magra se ne stanno li a fare di tutto per ostacolarti...ma che razza di burocrazia c'è in Inghilterra??? No comment! meglio affogare le delusioni in questo smoothie...sensazionale! ottima ricetta!

lise.charmel ha detto...

capisco i sei mesi di affitto anticipato, ma il resto...! e meno male che gli inglesi sono quelli dei "gentlemen's agreement"!
coraggio!
meno male che ci si consola con uno smoothie profumato

Federica ha detto...

Oddio, mi hai fatto morire dal ridere...e lo so che da ridere non c'è proprio un bel niente, e allora....non ci resta che piangere! Gli inglesi sono proprio....inglesi direi. Non c'è altro aggettivo che tenga. Facciamoci un superlativo smoothie ai fichi, che è meglio!

Wennycara ha detto...

Buongiorno cara!
che dire: io avrei dovuto passare la cornetta alla metà, perchè di fronte a tali uscite mi sarei stizzita a livelli *so unbecoming* che... buonanotte mansardina :)
Coraggio, stringete i denti, durerà per poco ancora questo paradossale iter.
Ti abbraccio forte,

wenny

Kitty's Kitchen ha detto...

Non sapevo minimamente che fossero necessarie tutte queste accortezze. Soprattutto quella dei 6 mesi anticipati è proprio pesante.
Ma lo sai che io quest'estate non mi sono preparata nemmeno uno di questi dolci smootie mi sembra un ottima idea anche per un pigro pranzo di fine estate.
In bocca al lupo caro spero che riuscirai presto ad entrare in possesso della tua casetta e soprattutto preparare i tuoi primi biscotti! :)

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Buongiorno Caro!
Non credevo fosse così difficile ottenere una casa in Inghilterra! Ci vuole una pazienza del sant'uffizio, però dai, sono contenta che ce l'abbiate fatta, spero che ora potrete tornare alla vostra tranquillità. Quanto allo smoothie direi che è un ottimo modo per cominciare, no? :*
Un abbraccio stretto.

marifra79 ha detto...

Tremendo!Non credevo fosse tanto difficile in Inghilterra!!!!!!
Lo smoothie dev'essere buonissimo!
Un abbraccio

Alice ha detto...

è proprio il caso di dirlo...li mortacci sua!!!!!!!!!!!
non pensavo proprio.......meglio lo smoothie va', ma mooooolto :D

fabrizia ha detto...

ehhhh questi inglesi tanto affascinanti ma tanto 'di legno'!!!!!!però ne vale la pena per la mansardina,no???ciao darling!!!have a nice day...

( parentesiculinaria ) ha detto...

ohmmisignur!
Ma conviene partire con la quechua a spalla allora!!
Deliziosamente consolante lo smoothie... sob!

Carolina ha detto...

@ Simo: non saprei, magari posso provare a portare loro un po' di biscotti... Però è difficile cucinarli SENZA una cucina! ;)
A presto!

@ kristel: mi consola sapere che qualcuno ogni tanto si trova in situazioni simili...
Lo smoothie era proprio buono!
Ciao, ciao.

@ Onde: e io che speravo nel frutto che si auto-trasforma in marmellata, uffa! Tranquilla, a breve inventeranno anche quelli...
Un abbraccio!

@ Juls: Matteo ride...
Tra Marie Curie e Maria Goretti? Perfetto...
Più avanti, la mia segretaria ti contatterà per farti sapere se alloggerai nell'ala nord o ovest del palazzo.
Mi raccomando gli abiti da cocktail!

@ Mirtilla: il dramma è che qui, magra o no, è tutto affittato... Almeno per il nostro budget...
Sì, meglio lo smoothie!
A presto!

@ lise.charmel: "gentlemen's agreement", questo sconosciuto!
:)

@ Federica: no, no, ridiamo... Per queste cose si può ancora ridere!
A presto!

@ Weenycara: qui è più o meno la stessa cosa... Io entrerei in agenzia con il lanciafiamme, Matteo (per fortuna) è un po' più tranquillo...
Comunque, ancora niente contratto!
Un abbraccio.

@ Kitty's Kitchen: sì, purtroppo ci sono tutti questi piccoli intoppi...
Anch'io non vedo l'ora di biscottare nella nuova cucinina!
Un bacio.

@ Sara @ Fiordifrolla: considera che, a stamani, siamo sempre senza contratto... E, oltre ad aver pagato la casa, continuiamo a pagare l'albergo...
Speriamo bene!

@ marifra: tutto il mondo è paese. In tutto.
A presto!

@ Alice: già...
Buona giornata!

@ fabrizia: spero proprio di sì! Ieri ci ho portato in pellegrinaggio persino una mia amica... ;)
Un abbraccio e buona settimana!

@ parentesiculinaria: ecco brava! Peccato non averci pensato prima...
A presto!

Valérie ha detto...

Quel régal !!
Je te souhaite une belle journée
Valérie

k@tia ha detto...

Carolina cara, e poi noi ci lamentiamo della burocrazia italiana! vedi che bisogna un po' guardare fuori dalla finestra di casa nostra e ci accorgeremmo che tutto il mondo è paese!
Beh, dai ora il peggio dovrebbe essere passato, ti resta da comperare qualcuno di quei fiorellini che dicevi per il balcone, accendere il forno e innondare la casa di quel bel profumo di biscotti che, da solo, fa già atmosfera.

Massaia Canterina ha detto...

...La burocrazia mi mette sempre il nervoso, anche quando la leggo!
Ma il tuo smoothie ti deve aver tirata un po' su di morale, almeno!
A presto!
Elisa

Elisa ha detto...

Accidenti, sembra proprio un percorso ad ostacoli ottenere una casa in affitto! Spero però che ne sia valsa la pena e che il tuo soggiorno a Londra possa prendere il via a pieno ritmo!

Genny ha detto...

quindi non è vero che i peggiori in quanto a burocrazia siamo noi italinai!:D

Oxana ha detto...

Roba da matti!!! Davvero! Corraggio, Caro, corraggio! Vedrai che riuscirete combinare tutto!
Un bacione

Carolina ha detto...

@ Valérie: Merci aussi!

@ k@tia: grazie per l'incoraggiamento cara, prometto che ci proverò!
Ti auguro una buona giornata!

@ Massaia Canterina: uh, con me sfondi una porta aperta! ;)
A presto!

@ Elisa: sinceramente credo di sì... Non vediamo l'ora di riprendere le nostre semplici abitudini!
Buon pomeriggio!

@ Genny: no, ognuno ha le sue beghe... Fidati!
A presto!

@ Oxana: sì, ci stiamo provando... ;)
Un abbraccio!

love lives in the kitchen ha detto...

che delizia questo smoothie!
UK è difficile per le case per vale la pena lottare un po' per viverci un po'... a me piacerebbe molto ma ci vado sempre solo di passaggio.
buona settimana e corraggio!
justyna

Barbara ha detto...

Che roba! Ma questa burocrazia è valida solo per gli stranieri o anche per gli stessi inglesi? Una mia amica è stata da poco a Liverpool a trovare il ragazzo e un pomeriggio ha dimenticato la borsetta (con dentro portafogli, documenti etc) in un bar che chiudeva alle 17e30. La mattina dopo alle 6 circa aveva il volo di rientro in Italia ma non c'è stato verso che la facessero entrare a recuperare la sua borsetta. La security si è rifiutata. La mia amica ha perso l'aereo e ha dovuto rimandare la partenza di qualche giorno. Ma non è assurdo tutto ciò?

Carolina ha detto...

@ love lives in the kitchen: penso di sì...
Comunque,vi terrò aggiornate! ;)
Buonanotte!

@ Barbara: SÌ LO È.
Diciamo che per gli inglesi è diversa, perché si suppone che loro abbiano un garante (una persona con passaporto inglese che può garantire per loro). Come puoi immaginare per uno straniero è più complicato procurarselo...
Mi spiace per la tua amica, ma purtroppo mi pare d'aver capito che qui "fanno il loro". Insomma, non cercano certo di aiutarti...
A presto!

UnaZebrApois ha detto...

caspita!Pignoli fino al midollo, eh!?E tutte 'ste palle per cosa!?E pure le referenze che siete brave persone!Ma tu pensa!!!E noi che ci lamentiamo!!!

Dài, tiriamoci su con questo smoothie delizioso, và!

Edda ha detto...

Io gradirei lo smoothie senza la burocrazia grazie! Eh si' cercare all'estero casa non solo non è facile ma ti mette subito a contatto con gli ingranaggi e il modo di vivere locale. Pensa che qui oltre a chiedere un garante o due (non si fidano del solo anticipo almeno le agenzie, anche perchè poi è difficilissimo sfrattare), vogliono dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni (e se è il primo lavoro?) e naturalmente busta paga. Bisogna solo sperare di trovare qualcuno di meno rigido e ce ne sono). Bacioni e in bocca al lupo con la nuova casa

Edda ha detto...

Io gradirei lo smoothie senza la burocrazia grazie! Eh si' cercare all'estero casa non solo non è facile ma ti mette subito a contatto con gli ingranaggi e il modo di vivere locale. Pensa che qui oltre a chiedere un garante o due (non si fidano del solo anticipo almeno le agenzie, anche perchè poi è difficilissimo sfrattare), vogliono dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni (e se è il primo lavoro?) e naturalmente busta paga. Bisogna solo sperare di trovare qualcuno di meno rigido e ce ne sono). Bacioni e in bocca al lupo con la nuova casa

Anonimo ha detto...

ciao sono una tua assidua lettrice e ho deciso di contribuire con i commenti...vado spesso a londra e anelerei viverci ma devo sistemare un paio di cosucce..nel frattempo mi sono iscritta all ordine dei medici inglesi e non hai idea di quello che è significato. sei mesi di certificati, traduzioni ed un viaggio per dimostrare dal vivo la mia identità!volevo solo consolarti, gli inglesi sono così: pignoli da morire, a volte ottusi, poco malleabili, ma scoprirai nel tempo anche dei notevoli vantaggi, il loro orgoglio di essere onesti e meritocratici.inoltre londra è splendida anche se è una città decisamente per ricchi.baci e good luck!ale

Carolina ha detto...

@ Ale: per prima cosa benvenuta!
Come dico spesso, è un piacere leggere i commenti dei miei silenti lettori... :)
Sì, in effetti a te non è certo andata meglio...
Però, hai ragione: Londra è Londra. Non c'è niente da fare. E quando ti assalgono tutti i malumori di questo mondo è sufficiente una passeggiatina per i suoi quartieri, perché tutto venga spazzato via dal vento in un soffio...
Mi ha fatto piacere conoscerti!

Carolina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio