Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

lunedì 21 gennaio 2013

Budino al cocco


Budino al cocco


I vicini. Ecco, sento già i vostri sospiri. Come dire, ognuno ha i suoi e solitamente sono delle croci belle grosse. Noi dopo Londra, pensavamo di averle viste un po’ tutte. E, chiaramente, non era così. Deve esserci una sorta di legge di Murphy del vicinato: se i vicini attuali sono tremendi, stai tranquillo che i prossimi potranno essere solo peggiori. I nostri non sono il male, porelli. Questo va riconosciuto loro. Sono solo, come dire, un po’ invadenti/borghesi/insistenti/pesanti. Di primo acchito ti sembrano favolosi. Tu abbassi la guardia e loro ti fregano. Così al volo. Mi ero raccomandata con mio marito che ha questa assurda tendenza al sorriso facile e all’attaccare bottone. Non dare loro troppo confidenza, aspettiamo. Tastiamo il terreno, osserviamo, ascoltiamo. O come sarà andata? Ecco. 
I nostri vicini. Parlano molto poco e molto male italiano. Non c’hanno un cazzo da fare dalla mattina alla sera. Ci eravamo appena trasferiti e abbiamo incontrato la vicina sul pianerottolo che rincorreva il bambino. Paonazza e arruffata commenta: “Ah, qvesto pampino è tutvo il ciorno che mi scopa”. Voleva dire scappa. Ma io non ce l'ho fatta e, sì, ho riso di brutto. Dopo una sostanziosa nevicata notturna, incontro il vicino che mi chiede come si dice snowman in italiano. "Pupazzo di neve!" esclamo con troppo entusiasmo evidentemente senza un accurato spelling. E sento lui tutto contento che entra in casa urlando: “Cucazzo di neve! Cucazzo di neve!”. E ma allora la vostra è una fissazione! Ho trascorso l’intera domenica pomeriggio a pensare alla creatura che il giorno dopo sarebbe andata all’asilo a raccontare agli amichetti che aveva fatto un cucazzo di neve. Ohibò.
Poi ci sono gli inviti. Praticamente una volta a settimana: brunch, colazione, aperitivo, tè, pranzo e cena. Ogni scusa è buona. Ogni invito è legato a richieste particolari: cosa ne dici se facciamo un’ora di lingua alla settimana? Io ti insegno il tedesco e tu l’italiano. Ma anche no, grazie. Poi mi invita a fare sport/sul lago/in montagna/a comprare il pane/a passeggiare/a lavare i panni. Vado in bagno, mi tieni la porta? Eccccerto, come no. Ma io, donna felicemente asociale, dovevo proprio avere una vicina così?



BUDINO AL COCCO

Ingredienti per 6 persone
  • 400 ml di latte di cocco
  • 250 ml di panna fresca liquida
  • 100 g di zucchero
  • 4 fogli di gelatina
  • 1 pizzico di sale
  • cacao amaro e cocco fresco per decorare
Metti la gelatina in ammollo in acqua fredda. Versa tutti gli ingredienti in un pentolino e scalda a fuoco dolce, fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto completamente. Evita di raggiungere il bollore, dato che la miscela tenderebbe a separarsi (praticamente una cosa orribile che non auguro a nessuno). Sgocciola i fogli di gelatina e versali nel liquido caldo, mescolando bene. Versa il composto in 6 stampini monoporzione oppure in uno stampo unico. Lascia raffreddare, copri con la pellicola e metti in frigo a riposare per circa 5 ore. Al momento di servire, sforma ogni budino su un piattino e, se vuoi, spolvera con poco cacao amaro e decora con qualche scaglia di cocco fresco. La ricetta proviene da qua.

27 commenti:

lucy ha detto...

come mi ci ritrovo in questo post...che delizia questi dolcetti e poi il cocco per i bimbi fa bene, meglio di altri sapori industrializzati!

Kittys Kitchen ha detto...

Ahahaha! A roma si direbbe "che accollo!".

Saggia donna che voleva aspettare a dare confidenza con queste persone se lo fai sei fregato per sempre...
Lo sai che mi conquisti sempre quando tiri fuori i tuoi stampini hellokittosi??

rossella ha detto...

Mi fai sbellicare dalle risate, mi fai.
Ma io nel frattempo non posso fare a meno di rimanere dolcemente estasiata di fronte al budino.
Sei il mio referente sull'argomento, sappilo (un "ciorno" che mi "teciderò" a cucinarlo....)
Bacini
:D

Memole ha detto...

Ma che bontà!!!

Paoletta Perlevaniglia ha detto...

Oddio, sto praticamente piangendo, e non sono ancora riuscita a leggere la ricetta.. e pensare che ero passata apposta! :'D

Rebecca Rebel ha detto...

ihihihih caro come ti capisco! i vicini invadenti sono i peggiori!:D dai almeno questi sono simpatici nel loro strambo modo! noi qui ci ritroviamo con un burbero che viene a bussare alla porta ogni volta che secondo lui abbiamo violato qualche strano principio! tipo ci sono troppe biciclette nel vialetto (e per troppe lui ne intende 5!):D
questo budino lo devo rifare il prima possibile!!!

Lorenza M. ha detto...

oddio, piango!

..allora fra un po' ci dovremo aspettare i tuoi post in italiano con sottostante traduzione in tedesco, viste le tue lezioni settimanali? che c.. eh..

:'-))

Un bacio cara!

Lory

STRAWBERRY BLONDE ha detto...

ho tutto. Questo lo faccio oggi! Anche io sono un'asociale vicina di casa...nel mio palazzo ignoro tutti!

Serena ha detto...

Comincio a pensare sia la legge del contrappasso: noi fanciulle intimiste (che suona molto meglio di asociale o introversa) ci ritroviamo sempre vicini (o parenti acquisiti nel mio caso) più invadenti di un ippopotamo quando si trova davanti uno specchio d'acqua. Ecco perché amo le monoporzioni: perché fanno indirettamente capire a chi ti sta intorno qual è il limite. E mi piace che di questi budini nella foto ce ne sia uno solo. Immagino sia per me

Emporio74 ha detto...

Quello dei rapporti con i vicini di casa e' un tasto dolente. Noi abbiamo quelli al piano di sopra, ad esempio, che magari si fanno in 4 per tenerti aperto il cancello quando devi entrare con la spesa ma poi si mettono a passare l'aspirapolvere o ad ascoltare la musica alle 2 di notte. Per il resto sono riuscita anche a farmi delle amiche ma ho dovuto mettere molti paletti e tante cose in chiaro prima di instaurare un buon rapporto. Pero' in generale e' vero, meglio le monoporzioni ;D

Carolina ha detto...

@ lucy: ah sì, problemini anche tu?

@ Kittys Kitchen: la versione romana del fiorentino "che chiappo!" :D

@ rossella: allora io aspetvo qvel ciorno! ;D

@ Memole: :)

@ Paoletta Perlevaniglia: :D

@ Rebecca: no infatti, poteva andare moooolto peggio. Conosco certe storie da brivido!!!

@ Lorenza: certo, tanto non ho niente da fare! Io nel tempo libero ci sguazzo! :D

@ STRAWBERRY BLONDE: g r a n d e !

@ Serena: in effetti "intimista" è perfetto. Mi riconosco totalmente nella sua definizione. Oh Sere...

@ Emporio74: io provo a mettere paletti, ma lei è un panzer è travolge tutto quello che capita sulla sua strada! Però non mollo, sai? Pur di sembrare a tratti un po' scortese, ma sono gelosissima dei nostri momenti e del nostro tempo libero. E guai a chi si intromette! Mio marito lo è più di me, quindi anche lui si comporta e la pensa allo stesso modo. Se solo mi avesse dato retta all'inizio... O.o

Monica ha detto...

Che ridere questo post! Ho ancora le lacrime agli occhi per come parlano i tuoi vicini!!!
Per fortuna in 15 anni ancora non conosco i miei vicini se non superficialmente, buongiorno e buonasera giusto per buona educazione! ;-)
E che dire del budino hallokittoso?! Una vera delizia :-)

Virginia ha detto...

é tenerissimo!!!!

floriana ha detto...

questo budino è uno spettacolo! adoro hello kitty :))))
io come vicini ora non posso lamentarmi, ma fino a pochi anni fa c'era una coppia terribile che lasciava il pastore tedesco libero in cortile, il loro e quello degli amici, che ringhiava a chiunque osasse avvicinarsi, mamma mia che brutto periodo, per fortuna se ne sono andati.

Amaradolcezza ha detto...

ma daiiiiiiiiiiii :D :D :D

siamo uguali!
baciiii

laChiari ha detto...

Povero cucazzo =(

Franci_ldl ha detto...

Caspita, no! Io sarei la tua vicina invadente/rompiscatole/appiccicosa!!! A me è capitato in un condominio a Milano, di regalare delle deliziose chiacchiere (intendo i dolci di carnevale, eh!) alle mie vicine di casa per rompere, essendomi appena trasferita...il risultato è stato che loro per mi hanno tolto il saluto per i successivi 6 mesi. Non sempre un vicino troppo affettuoso ha cattive intenzioni! <3

Franci_ldl ha detto...

Ovviamente volevo rompere il ghiaccio -.-

Carolina ha detto...

@ Virginia: grazie!

@ floriana: e ci credo!

@ Amaradolcezza: ;)

@ laChiari: ;D

@ Franci_ldl: confessa di essere una stalker, dai... ;D Scherzi a parte, il tuo è un caso moooolto particolare e, probabilmente, più unico che raro. Hai avuto un po' sfiga sì.

Frasux ha detto...

ho riso dall'inizio alla fine.... ma col CUCAZZO DI NEVE mi sn proprio sgnasciata XD XD

Carlotta Ercolini ha detto...

oddio mi dispiace sinceramente per te. ahahahahahahahahah anche io non avrei saputo trattenermi di fronte alla vicina!!! ricetta bellina bellina, comunque! adoro il cocco!

Sabrina ha detto...

Ti ho appena trovata su instagram e sono subito venuta a trovarti.
Folgorata dal tuo budino, perfetto e da tutto il resto.
Ogni volta che scopro un blog nuovo, è sempre un bel momento.
Buonanotte.
Sabrina

Anonimo ha detto...

Noi abbiamo così... i padroni di casa. Domenica ci siamo stati a pranzo. Sette ore di pranzo. Ottimo, per carità.

Chiara @cavoliamerenda (evito il cognome, hai visto mai...)

Juls @ JulsKitchen ha detto...

sto ancora ridendo con le lacrime agli occhi... come racconti queste scene quotidiane te non ce n'è! mitica!! :)

Muriomu ha detto...

dai sono sicura che ne esistono di peggio! Mi ricordano comunque i vicini del telefilm "La vita secondo Jim" XD
Troppo carino il budino *-*

Tallulah ha detto...

Mamma mia che bontà! Non vedo l'ora di provare la ricetta! Stavo per scriverti "ti sono vicina" per la situazione con i pedanti vicini di casa ma mi sono accorta in tempo dell'enorme gaffe che avrei fatto! Ciao!!!

Fiordilatte ha detto...

Fortunella eh?? :D Io qui a Milano, dopo 1 anno e mezzo, ci credi se ti dico che non ho mai incrociato la mia dirimpettaia di pianerottolo? mai mai mai...una volta l'ho sentita rientrare e non ho resistito, ho guardato dallo spioncino che faccia avesse :D Incontro di tanto in tanto qualche anziano ma niente di che. La scorsa primavera hanno organizzato una festa in giardino (siamo un complesso di condomini) per stare insieme e conoscersi meglio... ero via per il weekend se no ci sarei andata. Trovo tanto triste non sapere con chi vivi, insomma nessuno dei due opposti mi piace!

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio