Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

venerdì 29 aprile 2011

ENGLISH LESSON N.8: PUDDING


Pudding dolce al limone e vaniglia

PUDDING (noun uncountable and countable): a hot sweet dish, made from cake, rice, bread etc with fruit, milk or other sweet things added.

Quanti pudding esistono? Probabilmente centinaia! Ogni signora inglese ha la sua ricetta ed ogni ricetta è adatta ad una determinata stagione o situazione. Esiste il Christmas pudding, lo Yorkshire pudding, il summer pudding e così via... Quello che vi propongo oggi è un dessert candido, cosy, semplice e rassicurante. Un vero e proprio comfort food. Una dolcissima coccola. ♡
Anche la ricetta odierna è tratta da "In the Mood for Food" di Jo Pratt. E come racconta la bella biondina inglese: "Si tratta di un pudding di riso cotto sul gas, che tende ad essere più cremoso di quello cotto in forno, poiché mescolando durante la cottura si demolisce l'amido dei chicchi di riso. Un ciuffo di panna prima di servirlo lo completa perfettamente, ma se vuoi peccare davvero, aggiungi della crema". A voi la scelta! :)


PUDDING DI RISO DOLCE AL LIMONE E VANIGLIA

Ingredienti per 4 persone
  • 800 ml di latte fresco intero
  • 1 baccello di vaniglia diviso a metà
  • 20 g di burro
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 limone (la scorza grattugiata)
  • 125 g di riso 
  • 3 cucchiai di panna (o di panna montata o di crema)
Versa il latte in una casseruola; gratta i semi del baccello di vaniglia e aggiungi entrambi al latte. Scalda a fuoco dolce finché il latte accenna a bollire e poi togli la pentola dal fuoco. 
Sciogli il burro a fuoco medio-basso in una padella o in una casseruola e unisci lo zucchero e la scorza di limone. Quando iniziano a formarsi delle bolle e lo zucchero si è sciolto, versa il riso. Mescola per circa 1 minuto finché il riso è ricoperto dalla patina di burro dolce. 
Unisci un cucchiaio di latte caldo alla volta, mescolando continuamente e lasciando che il riso assorba il latte prima di aggiungere il cucchiaio successivo. Il continuo mescolare evita che sulla superficie si formi la pellicina e demolisce l'amido del riso per un risultato finale più cremoso. Il riso dovrebbe impiegare dai 30 ai 35 minuti per assorbire tutto il latte: deve diventare gonfio e tenero, dando vita ad un delizioso "risotto" denso e cremoso.
Togli la pentola dal fuoco e aggiungi la panna; assaggia per sentire se lo zucchero è abbastanza e regola di conseguenza. Versa il pudding nelle ciotole e servi subito.

38 commenti:

Kitty's Kitchen ha detto...

Ho letto la mia lezioncina quotidiana e ho imparato che anche se non vado pazza per questo tipo di dolci tu riesci a raccontarmeli in modo che mi viene voglia di provare a farli comunque. MA come fai!? Non sapevo il trucchetto della cottura sul gas pre renderlo più cremoso.
Buon weekend! :)

Francesca ha detto...

Ecco...io giust'appunto ho un'idea un po' confusa sui pudding...ho sempre pensato fossero tipo i nostri budini, ma ho capito che mi sbaglio: in una puntata di Top Chef hanno chiamato Pudding anche una specie di mela cotta servita con crema inglese...Questa ricetta la conosco dato che ho anche io quel libro (in inglese, comprato a Londra da Harrod's^_^), ma la tua versione la copio lo stesso, perchè mi sembra taaanto bella!!! Un bacione

Mela ha detto...

Non credo potrei amare questo sapre e questa consistenza, ma mi piace molto la tua presentazione e la ricetta che proponi!

Marina ha detto...

Io adoro l'abbinamento riso, latte e vaniglia quindi questo pudding non me lo perdo... già la foto ha fatto aumentare la mia salivazione.
A presto e buon we

Fabrizia ha detto...

mmmm aspetto davvero invitante non c'è che dire!ora corri....che il matrimoio inizia;)

maia ha detto...

ma quanto sono belle le tue English lessons????

buon weekend

Gaia ha detto...

Ma come, sei qui?
Oggi devi trsformarti in fotoreporter d'assalto: corri subito a Westminster Abbey!
baci
Gaia

ps. il pudding non l'ho nacora fatto... ma potrei iniziare da questo!

Gaia ha detto...

ps. scusa la dislessia...

veru ha detto...

Adoro i pudding perchè in realtà, almeno in Irlanda, si tratta di tutti i dolci in qualche modo panosi e cremosi. Io li amo, tutti e indistintamente perchè sanno di famiglia :)

gaia ha detto...

io mi ricordo ancora quando più o meno 15anni fa mia zia tornando da un suo viaggio di lavoro da londra aveva portato a casa (periodo natalizio) il classico pudding che si mangia appunto a Natale...nessuno ancora era abituato a quel tipo di sapori e non ci era proprio piaciuto,avevamo continuato a preferire il nostro panettone!
Poi con il tempo e le sperimentazioni di mia mamma che ha sempre avuto un debole per le ricette di Delia abbiamo provato a rifarlo e adesso di tanto in tanto ci scappa in tavola!
Quello che hai preparato tu io spesso in inverno me lo mangio a colazione!
(consiglio:prova a cercare al japancentre il riso jappo glutinoso,loro lo usano per fare i mochi e i loro dolcetti a base di riso...io trovo che renda benissimo in queste preparazioni di riso cotto nel latte!)

wagashi stories ha detto...

l'aspetto di questo pudding è candido e delizioso. Però ho un rapporto controverso con il riso cotto nel latte... sarà perché mi ricorda il "riso e latte" che mi faceva mia nonna e proprio non mi andava giù ^^ ihih

sulemaniche ha detto...

è davvero delicato ed elegante, il pudding non l'ho mai provato, ma questo mi intriga proprio!

Carolina ha detto...

@ Kitty's Kitchen: :) Ma che bella cosa che mi hai detto! #mefelice.
Buon fine settimana anche a te tesoro!

@ Francesca: il pudding di cui parli tu è la versione americana. Quella inglese e quella USA sono differenti. Mentre la definizione di pudding britannico è quella che trovi nel post, quella americana è la seguente: "a thick sweet creamy dish, usually made with milk, eggs, sugar, and flour, and served cold".
A presto!

@ Mela: sei sicura sicura? Io un tentativo lo farei... ;)

@ Marina: vedrai, ti conquisterà! :)

@ Fabrizia: non ho ancora deciso cosa indossare... ;)

@ maia: ma quanto sarai carina? Grazie mille, mi fa proprio piacere.
A presto!

@ Gaia: ho pagato una signora perché piantasse la tenda e mi tenesse un posto in prima fila! Sai, così faccio con calma... ;D

@ veru: la versione panosa ho intenzione di provarla quanto prima! ;)

@ gaia: tesoro sei un genio! Quella del riso giapponese è un'idea a dir poco favolosa che dovrò assolutamente provare.
E così tu e la mamma conoscete la mitica Delia? Prima della Nigellona e di Jamie c'era solo lei... Incarna la signora britannica d'un tempo. La perfetta padrona di casa.
Un bacio!

@ wagashi stories: pure io fino a qualche anno fa non volevo nemmeno sentirne parlare, ma poi i gusti cambiano... Pensa che sono in una fase della vita in cui adoro mele cotte e questo tipo di preparazione in stile pudding... Invecchio! ;D

@ sulemaniche: allora te lo consiglio proprio! :)

Juls @ Juls' Kitchen ha detto...

oimmena come è romantico, bellino!
I pudding fanno inglese tantissimo tantissimo, e oggi è perfetto!
ti mando un bacino

Anonimo ha detto...

e candido come la sposina che tutti stiamo aspettando oggi ;-)

rosa

tiziana ha detto...

Premetto che non l'ho mai assaggiato, ma quando lo vedo non mi ispira molto. L tua proposta, come ogni altra cosa, mi invoglia a provare. Grazie cara per il tuo tocco.

kristel ha detto...

Sai che non l'ho mai fatto e credo mai mangiato??? Rimedio subito provando il tuo!
Senti ma com'é la città visto che oggi é il grande giorno di William e Kate??
Buon week-end!

Una cucina a pois ha detto...

La foto è dolcissima, la ricetta deliziosa... UPS adesso scappo, sta arrivando la mamma della sposa!!! Ci sei anche tu sotto uno di quei bei cappellini?!?
un bacio

Reb ha detto...

Ed io che ti immaginavo già infilare il cappellino e sgattaiolare al matrimonio dell'anno :).
Il pudding, mai fatto. Buonoooooo però!

Angela ha detto...

Una foto dolcissima per un pudding altrettanto dolce ^_^ grazie per la lezioncina :*

elenuccia ha detto...

Confesso di non essere una fan sfegatata del puddin, ma questa versione e' talmente bella anche a vedersi che sicuramente non direi di no a una coppa ^__^

Carolina ha detto...

@ Juls @ Juls' Kitchen: English Lesson a tema oggi... ;)

@ rosa: già... ;)

@ tiziana: ti consiglio di provarlo, perché potrebbe sorprenderti!

@ kristel: qua siamo in preda ad un vero e proprio delirio nazionale!

@ Una cucina a pois: sì, ma il cappellino è grande ed io piccola, quindi non mi si vede... ;)

@ Reb: oh, è buonissimo!

@ Angela: ma grazie a te!

@ elenuccia: grazie mille e buon weekend!

Rebecca ha detto...

mi sembra di sentire il profumino..baci!:D

Onde99 ha detto...

Domanda cretina: si potrà fare con il farro? Vabbè, non sarebbe molto british, ma io in casa ho il farro...
Dimmi che questo post era programmato, dimmi che sei per strada ad agitare la Union Jack e uno striscione con la scritta "Congratulations"! ;-)

Titti ha detto...

Bono il pudding!!!!! A casa mia facciamo sempre la christmas cake e il christmas pudding... tanto per non farci mancare nulla ;)
è buonissimoooo! Con la panna poi non ne parliamo!
Buon week end ! baciii

Claudia ha detto...

Ma lo sai che io il pudding non l'ho mai mangiato ne preparato?! Che vergogna...a giudicare dalla tua presentazione mi sono persa uno dei dessert più buoni e cremosi! Devo rimediare al più presto! Che ne dici, se parto proprio dalla tua ricetta?! Sembra deliziosa!

Amaradolcezza ha detto...

Ecco io faccio parte dei fan della crema.. un bel cucchiaione di crema sopra e voilà pronta per finire nel pancino!

:D

un bacioneeee

Passiflora ha detto...

sì i pudding effettivamente sono un po' un mistero... questo sembra invitante!

Carolina ha detto...

@ Rebecca: delicatissimo profumino... ;)

@ Onde99: tesoro non credo... Non riesco ad immaginarlo francamente con il farro. Per quanto mi piaccia è decisamente più rustico e adatto ad un altro genere di preparazione. Tenta con il riso non rimarrai delusa. :)

@ Titti: ah sì? E quindi hai una ricetta collaudatissima da passarmi? :)

@ Claudia: prima di trasferirmi qua neanche io frequentavo il pudding. Si è trattato di una scoperta sensazionale... :)

@ Amaradolcezza: vedo che ci intendiamo! ;D

@ Passiflora: ce ne sono così tanti!

Cey ha detto...

Come fa un cibo che non hai mai mangato ad essere evocativo? eppure per me il pudding è così, nella mia testa è Londra quando piove anche se questa versione tua invece mi sa di primavera e prati verdi, insomma dovrei assaggiarlo per capirlo meglio =D

biancamargherita ha detto...

queste sono le mie lezioni preferite!
un bacio e...
notte!

Strawberryblonde ha detto...

quasi come un riso al latte? Che buono che deve essere...sei stata alle nozze dell'anno!?

#Near_Miss# ha detto...

Amore a prima vista..
E dato che la domenica mattina io e C. cerchiamo di trattarci bene con una colazione/brunch diversa dal solito e più..coccolosa, ecco, quella di domani vedrà proprio il tuo yummissimo pudding per protagonista, ho giusto giusto tutti gli ingredienti che mi servono... slurp!
God save the pudding!

Gio ha detto...

bella proposta! soprattutto golosa :P
la pratt la conosco poco ma dopo averti letto il suo libro mi intriga

Sunday's Kitchen ha detto...

che bella ricetta, io adoro il pudding... buona domenica

ValeVanilla ha detto...

Bravissima!! rendi speciali anche ricette che potrebbero apparire anonime.. Questo pudding lo provero'!

Anonimo ha detto...

WOW...Lo voglio provare, tu che tipo di riso utilizzi?

voyance gratuite par mail ha detto...

It is for the first that I just visited your site and I find it really interesting! Congratulations!

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio