Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

giovedì 7 gennaio 2010

I lettori golosi...

Altro regalino di Natale e altra recensione...
"Il giardiniere goloso" è un libro scritto da Cristina Bay e Gottardo Bonacini che fa parte della collana "Il lettore goloso". Si tratta di una collana che mi piace molto e che comprende altri volumini interessanti e realizzati davvero bene che vengono pubblicati dalla casa editrice Ponte alle Grazie.
È un libro che è dedicato a tutti coloro che amano e vorrebbero dedicarsi alla coltivazione di erbe aromatiche, ortaggi e frutta da poter poi utilizzare nei propri piatti. Insomma, direttamente dall'orto alla tavola senza passare per il supermercato! Gli autori ci insegnano come fare per coltivare in vaso o in terra determinate piante e quali sono le più adatte a noi e alle nostre esigenze di terrazzo, piccolo angolo verde o vero e proprio giardino.
Nel libro le piante sono state suddivise in due gruppi: quelle che possono essere coltivate in vaso e quelle che invece necessitano di un vero e proprio orticello. Ad ogni pianta (erba aromatica, ortaggio o frutto) è dedicato un intero capitolo all'interno del quale vengono illustrati le sue caratteristiche principali, qualche cenno storico, i principali metodi di conservazione e alcune ricette (molto carine!). Inoltre è presente una parte che spiega nel dettaglio come eseguire alcuni dei principali metodi di conservazione, come ad esempio l'essiccazione, la congelazione, e la conservazione in barattolo. Alcuni attori protagonisti di questo libro sono il dragoncello, l'erba cipollina, il cerfoglio, il basilico, la santoreggia, le fragole, il porro, lo scalogno, la borragine, la zucca, il rabarbaro, il melograno,...
Pare che il benessere che si può ricavare dalla cura delle piante sia grande ed è buffo notare come molti personaggi del passato abbiano impiegato tempo ed energie in questo passatempo. Uno di questi è stato ad esempio Herman Hesse, che amava circondarsi di un proprio orto, che curava personalmente, ovunque abitasse. Orto che si potrebbe dire aver avuto su di lui e sulla sua produzione artistica effetti realmente benefici... ;)

"Il giardiniere goloso" di Cristina Bay e Gottardo Bonacini, ed. Ponte alle Grazie.

23 commenti:

Simo ha detto...

Ottimo titolo, me lo segno!

Alem ha detto...

a me piacerebbe poter coltivare, ma ho un microgiardino (praticamente un'aiuola!) e un pollice verde inesistente. Faccio morire anche le piante grasse!

Camomilla ha detto...

Buongiorno Caro!
Trovo sempre spunti interessanti per le mie letture qui da te, io ho il pollice nero, chissà se con un po' di cura ed impegno ce la faccio anch'io a mantenere una pianta in vita per più di una settimana ;)
Tra l'altro proprio ieri mi hanno regalato una bellissima pianta di orchidea, dicono che è molto facile da tenere, spero proprio di non farla seccare!
Buona giornata cara, un abbraccio

fantasie ha detto...

Quanto mi piace coltisul mio terrazzo. Certo all'inizio è stato inconsapevole. Infatti buttando dei semini di pomodoro nelle piante, mi sono cresciuti i pomodori la stagione successiva! Mio fratello mi ha regalato un alberello di mandarini cinesi e proprio qualche giorno fa ho fatto la marmellata! Segno il libro così magari intensifico!
Baci
Stefania

the t time ha detto...

oh, caro, siamo davvero in sintonia! io ho appena acquistato "l'orto sul balcone" :)
della casa editrice ponte alle grazie avevo invece letto un paio di libri di pia pera. molto interessanti, sempre sull'argomento orto e dintorni.
una buona giornata! :)

Carolina ha detto...

@ Simo: bene, mi fa piacere!
A presto!

@ Alem: un'aiuola va benissimo! Sapessi quante belle cose ci si possono fare...
A presto!

@ Camomilla: buongiorno a te Camo!
Tu il pollice nero??? Non ci credo neanche se ti vedo... Una personcina precisa e curata come te!
Le orchidee sono molto belle e non difficili da accudire. Mia mamma è molto brava con le piante in genere comprese le orchidee. Se hai bisogno di qualche consiglio sai a chi chiedere...
Un bacio e buona giornata!

@ fantasie: ma pensa! Che belli i pomodorini... E pure i mandarini cinesi! La marmellata l'hai postata? Sono curiosa...
A presto!

@ the t time: che bello! "L'orto sul balcone" mi manca, adesso approfondisco...
A me piace come casa editrice. Mi sembra che abbiano titoli interessanti.
Ma Nina ha un orto? ;)
Un abbraccio!

vaniglia ha detto...

ciao!!!!!
questo è uno dei "sotto monitoraggio"...
non so se capita anche a te, ma io alla feltrinelli (anzi ALLE feltrinelli) ho tutta una serie di libri che tengo sott'occhio, prima di acquistarli.
Questo è monitorato da un paio di mesi, l'unico problema è che io non ho nemmeno un balconcino, nemmeno un davanzaletto, e il libro alimenterebbe troppo il mio desiderio di ortolanità... :-/
:)

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Questo libro piacerebbe a mio Papà! :)
Grazie del consiglio. La tua biblioteca sta diventando di volta in volta più completa ed interessante.
Baci Carolina

Romy ha detto...

Ottima recensione! Non conoscevo questo libro, e sono proprio contenta che tu ce lo abbia segnalato, perchè deve essere davvero una piacevolissima lettura! Anche io sono convinta che non ci sia passatempo più sano, per il corpo e per la mente, di quello di coltivare un orticello, o di raccogliere erbe per le proprie insalate e le proprie tisane: mia suocera è specialista in questo! Riconosce anche le foglioline più minute ed insignificanti! Io purtroppo non ho questo dono, ma spero di poter imparare al più presto...baci :-)

tartina ha detto...

mia mamma è una coltivatrice incallita!
io attingo dall'ampia riserva di ortaggi&erbe aromatiche del suo orto e dei suoi vasi per le mie ricette :D
questo libro potrebbe darle dei consigli in più... ;)
grazie caro, titolo interessantissimo!

bacione
*

marifra79 ha detto...

Grazie per indicare i titoli dei libri, li adoro ma purtroppo ho poco tempo! Sembrano davvero tanto interessanti...UN ABBRACCIO

terry ha detto...

Amo molto quella collana del Ponte alle grazie...ho già due titoli e questo è nella mia wishlist!!! :)
bella recensione!

Giò ha detto...

interessante...magari è la volta che riesco a comprare un vasetto di timo e a non farlo morire.....

Fiordilatte ha detto...

Io per ora tra orto di mio papà, orto della vicina, della zia, del fidanzato, delle amiche di mia nonna non ho ancora sentito il bisogno di darmi alla coltivazione in prima persona. Ma se un domani vivrò in un appartamento forse due dritte per tenere il basilico in balcone mi serviranno visto che sono negatissima ^^

Onde99 ha detto...

Bellissimo questo libro: io purtroppo non sono molto portata e per quanto mi ostini a tenere sul terrazzo una ricca profusione di piantine aromatiche, alla prima gelata o al primo colpo di caldo mi soccombono. Ma credo che potrei adorare l'idea di raccogliere i *miei* pomodori, il *mio* cavolo nero, le *mie* zucche. Forse, non arriverei mai a scrivere "Narciso e Boccadoro", ma chissà che non ne trarrei un po' di serenità? Grazie per queste belle recensioni, amica mia, mi hai messo voglia di sfidare l'influenza e passare alla nuova biblioteca, questa sera...

Wennycara ha detto...

Ciao Carolina,
mi fa proprio piacere leggere recensioni riguardanti libri così "attenti": pensa che proprio ieri, leggendo un post su uno dei blog che seguo, ho visto che due amiche francesi hanno brevettato una sorta di carrello-serra, di dimensioni contenute, che permette di coltivare piccoli ortaggi, piante aromatiche e fiori in spazi davvero ristretti...
La scoperta dell'acqua calda, penserai.
In parte, si, chissà quanti si sono adoperati in tal senso... però è bello scoprire in rete che la gente investe energie in questo tipo di progetti :)
Buona giornata,

wenny

ps.: ma Cristina Bay è figlia/parente del cuoco Allan?

Carolina ha detto...

@ vaniglia: uh, sapessi anch'io quanti ne tengo sotto monitoraggio... ;)
Il tuo "desiderio di ortolanità" è bellissimo!
Un abbraccio.

@ Elisa: dai, magari ti ho dato un'idea per il compleanno di tuo padre... ;)
Un bacio!

@ Romy: che tesoro una suocera del genere! Romy, cerca di "sfruttare" il più possibile le sue conoscenze, perché al giorno d'oggi conoscere qualcuno capace di riconoscere qualsiasi fogliolina è prezioso...
Io mi ricordo delle magnifiche rose del tuo giardino, può darsi?
A presto cara!

@ tartina: ma figurati!
Mi ricordavo di tua madre... Mi sembrava che ne avevi parlato in qualche post oppure in un commento...
Buon pomeriggio!

@ marifra: quello del poco tempo è un male comune purtroppo...
Buon pomeriggio!

@ terry: che titoli? Che titoli? Sono curiosa... ;)

@ Giò: il timo non muore praticamente mai!!! Lo sai vero che in inverno perde tutte le foglioline e rimangono solo i rametti ma non è morto? A primavera germoglia di nuovo... Una piantina di timo dovrebbe vivere senza problemi circa 4 anni. Io ce l'ho piantato per terra e questo dicembre si è beccato pure una bella nevicata, ma per ora non ha mollato...
A presto!

@ Fiordilatte: tu sei stra-fortunata signorina!!! Secondo me tu vivi nella Valle degli Orti... ;)
Un abbraccio!

@ Onde: non ci credo che non hai il pollice verde! Tu? Naaa...
Mi fa piacere che queste piccole recensioni ti piacciano... :)
Un abbraccio scaccia influenza!

@ Wennycara: ti ho pensata mentre la scrivevo... Ho immaginato che a te sarebbe interessata, perché apprezzi questo genere di cose.
Me lo sono chiesta anch'io! Ma non ho fatto una ricerchina, perché non ho avuto tempo. Allan Bay è anche colui che cura la collana "Il lettore goloso". Ed ho visto che per questa casa editrice ha scritto persino qualche libro...
Un bacio!

stefi ha detto...

Buon anno!!!!!!
Ho preso nota dei libri grazie!!!!

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

ottimo suggerimento!!

the t time ha detto...

sìsì, carolina! nina ha un orto proprio accanto alla casa. quella in cima alla scoglera :)

Carla ha detto...

Ciao Carolina e complimenti per il blog!
Adoro leggere se poi si tratta di letture culinarie, di ricettari o di come coltivare un orto sono nel pieno rilassamento quotidiano :-)

Conosco questa casa editrice che trovo ben fatta e questo titolo mi è sfuggito ma lo metterò nella mia lista dei libri da comprare...

Grazie per l'info!

Anch'io ho postato un libro sul verde, l'orto e il GREEN STYLE!
Se vuoi venire...sei la benvenuta :)

A presto Carla

Michele ha detto...

Carolina, mi intrometto brevemente per segnalarti una ricetta gustosa e genuina che abbiamo avuto modo di assaporare ieri sera con tua sorella: LE POLPETTINE SINTETICHE DELL'IKEA. Dice siano anche surgelate, ma con quella salsina AL GUSTO DI pollo...mmmmh... Sfido chiunque a scoprirne gli ingredienti. :-P Ma bada che son bone davvero!

Anonimo ha detto...

LETTORI GOLOSI è anche una Libreria con degustazioni e vendita prodotti a Monza in via segantini. Libri, cioccolato, confetture, té e vini selezionati. Visitate il sito!!!

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio